I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

NEWS

Le vostre notizie >> Bari, Redentore. Concluso Corso di Comunicazione Sociale

Nel pomeriggio di sabato 21 ottobre si è svolta, presso la Sala San Giuseppe sita nell'Istituto Salesiano Redentore di Bari, la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione agli allievi del Corso, sponsorizzato dall'Associazione di Promozione Sociale “Laboratorio Don oggi: Educazione-Cultura-Pastorale (=DB LAB)”, di Alta Formazione in Teoria e Tecnica della Comunicazione Sociale.
A prendere subito parola, salutando i presenti, è stato don Francesco Preite - direttore dell'Opera salesiana di Bari - che ha sottolineato le problematiche dell'agire culturale in un quartiere come il Libertà. Difficoltà che però non rallentano i salesiani nel loro impegno sul territorio: “Il nostro è un ambiente vivace, abbiamo bisogno dell'aiuto continuo delle istituzioni. Dobbiamo andare avanti, continuando a operare il bene, facendo scelte radicali nel senso più positivo del termine”.
Dopo l'intervento di don Preite, ha preso parola il Magnifico Rettore dell'Università Pontificia Salesiana - Prof. don Mauro Mantovani - che ha tenuto una lectio magistralis dal titolo “Educare all'umanesimo solidale. Sfide e prospettive”.
Partendo dal documento della Congregazione per l'educazione cattolica, “Educare all'umanesimo solidale” (settembre 2017), scritto nel cinquantesimo anniversario della Populorum Progressio di Papa Paolo VI, don Mantovani ha messo in risalto il tema della verità - virtù alla base del credo cristiano - che deve essere recuperato per non rischiare di cadere in unicità di pensieri che non producono criticità.
“Bisogna invece suscitare interrogativi - ha rimarcato don Mantovani - aprendo a orizzonti nuovi, perché ciò che si vive va condiviso e non va tenuto per se stessi”.
A chiudere la serie di interventi previsti è stato don Giuseppe Ruppi, presidente dell'APS DB LAB. Don Ruppi, ringraziando il Rettore Magnifico dell'UPS per la preziosa presenza a questo evento, ha tracciato un bilancio sull'andamento del corso: “È stata un'esperienza davvero positiva, dove si è venuta a creare una bella sinergia tra docenti e allievi”.
Concludendo, don Ruppi ha inoltre annunciato l'avvio di un secondo corso incentrato sulla comunicazione sociale (previsto a inizio 2018) che verterà sulla figura dell'animatore parrocchiale.