I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

NEWS

Le vostre notizie >> Don Bosco in un’Avemaria e un pezzo di pane

Il 4 Ottobre 2014 al Teatro del Colle Don Bosco di Asti è andato in scena per la prima volta in assoluto Don Bosco in UN'AVEMARIA E UN PEZZO DI PANE monologo teatrale in un atto liberamente tratto dalle "Memorie Biografiche", scritto, interpretato e diretto da Renzo Arato.

Torino 1883. Don Bosco, stanco e logorato dalla fatica ma ancora determinato a seguire il suo "sogno", ha sullo scrittoio la lettera di Papa Leone XIII che gli chiede aiuto per un'ennesima sfida. Di fronte a quella lettera, riflette a lungo e rivede la sua vita: dagli anni della povertà e della gioia ai Becchi di Castelnuovo d'Asti, a quelli dell'avventura torinese, fonte di gravi preoccupazioni ma anche di allegria e immenso coraggio; fino alla consapevolezza che la "visione" dei nove anni (che un poco lo aveva spaventato), si è realizzata, espandendosi nel mondo.
Nel suo ricordare (e raccontare), non è solo: gli tengono compagnia la musica della sua Banda, i tanti amici incontrati negli anni e anche coloro che in vari modi cercarono di fermare il suo cammino... Soprattutto, vive e presenti più che mai, le sue "due mamme": la Signora splendente come il sole vista nel sogno, e Margherita, la saggia contadina che seppe capire e indirizzare quel bambino vispo (e anche un poco monello), verso la realizzazione di uno straordinario Progetto Divino.

Fortemente voluto dal Vescovo Monsignor Ravinale lo spettacolo è stato poi replicato durante la Festa del Santo dei giovani.