I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

NEWS

Le vostre notizie >> La festa delle castagne

La comunità educativa pastorale del Sacro Cuore di Foggia ha detto no alla festa di Halloween ed ha invitato tutti a vivere questi giorni riscoprendo le tradizioni festeggiando insieme in oratorio il miracolo delle castagne.
Il nome richiama gusti e sapori dell'autunno ma, di fatto, negli ambienti salesiani dire castagne significa riportare alla memoria un gesto straordinario, dall'enorme valore cristiano, compiuto da Don Bosco in una domenica dopo la festa di tutti i santi del 1849, quando di ritorno dalla visita fatta con i giovani al cimitero promette ai giovani che al rientro avrebbero trovato una sorpresa: le castagne calde! Mamma Margherita, la madre di don Bosco, non ne aveva preparate tante e ben presto si ritrova con il cesto vuoto e 600 ragazzi che attendevano, ma Don Bosco non si perde d'animo e continua la sua distribuzione e le castagne bastarono per tutti i ragazzi che esclamarono: “Don Bosco è un santo!”.
Così, attraverso la festa delle castagne, gli ambienti salesiani ogni anno il primo di novembre fanno memoria del grande gesto di San Giovanni Bosco, ma soprattutto fanno memoria di uno degli aspetti che un adulto educatore dovrebbe possedere: la capacità di non tradire la fiducia dei ragazzi nei confronti dei quali le promesse si mantengono!