I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

NEWS

Le vostre notizie >> Flash Mob - La Gioia invade Torino

Un mare di cappelli blu che all'improvviso corre dai portici fino al centro di piazza Castello. Una scritta "umana" che compare nel centro della piazza più importante di Torino: MGS. È il flash mob organizzato dai 1200 ragazzi del Confronto, che hanno voluto testimoniare alla città che li ospita, tutta la loro energia e la voglia di mettersi in gioco.
Ovviamente non può mancare la Gioia, che si può leggere sui volti dei ragazzi e che risuona nelle note dell'inno del Confronto, su cui i giovani hanno articolato il flash mob. Al risuonare della musica, i ragazzi si sono riversati in Piazza Castello, e si sono distribuiti in modo da comporre la scritta "MGS". In questa strana posizione, i giovani hanno ballato l'inno del Confronto, con un'energia che non poteva che provenire dal cuore. La vivace invasione si è poi dissolta con il ritorno dei ragazzi all'attività di visita della città e dei suoi centri di spiritualità. Tutto ciò sotto gli occhi dei torinesi increduli, che si sono soffermati a cercare di capire cosa stesse succedendo, scoprendo quindi un migliaio di giovani desiderosi di dare la stessa testimonianza che diede Don Bosco circa duemila anni fa portando i giovani dell'oratorio a sfilare per la città. Nonostante il passare del tempo, la rivoluzione delle tecnologie e il cambiamento dei costumi, i giovani salesiani fanno ancora rimanere a bocca aperta i cittadini di Torino, facendo consistere la santità nello stare molto allegri.