I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

NEWS

Recensioni

N. 18 record trovati

197.jpg

MIO FRATELLO PIER GIORGIO

LA CARITÀ

A cura di Luciana Frassati

Effatà Editrice - 2013

Pier Giorgio Frassati (Torino 1901-1925) è uno dei testimoni della fede più amati dai giovani. Conosciuto ormai in tutto il mondo, continua ad accompagnare verso Dio persone di ogni lingua, latitudine, età, condizione di vita.
Uno dei motivi è senz'altro l'intensità impressionante della sua vita, centrata sulla presenza di Gesù nella quotidianità ed espressa incessantemente nell'amore verso il prossimo.
Questo libro ha lo scopo di far conoscere la straordinaria messe di ricordi della sua carità. Riporta le testimonianze dirette di chi lo ha conosciuto, e rivela molto delle sue giornate, della sua vera vita: quella vita «altra» di cui lo stesso Frassati non faceva mai menzione.
Sono pagine preziose e intense, essenziali per intuire chi fu davvero Pier Giorgio.

Per ulteriori informazioni: Effatà Editrice

172.jpg

ALLE RADICI DELLA SPIRITUALITÀ

Giuseppe Buccellato sdb

Libreria Editrice Vaticana - 2013

Il presente volume rappresenta uno studio sapientemente documentato sulla spiritualità di San Giovanni Bosco, questione molto dibattuta dalla produzione storiografica sul fondatore dei salesiani, ma ancora poco approfondita.
L'autore ha il merito di portare in primo piano tale questione attraverso una preziosa selezione di prove documentali di importanti figure della Chiesa Cattolica che hanno fortemente influenzato la vita e la spiritualità di Don Bosco: da Sant'Ignazio da Loyola, a San Filippo Neri, da San Francesco di Sales a San Vincenzo de' Paoli, da Sant'Alfonso Maria de' Liguori, fino alla forte esperienza con San Giuseppe Cafasso, suo maestro e guida.
Uno studio che costituisce, dunque, un eccezionale patrimonio di fonti e riflessioni, utili al lettore per comprendere meglio il valore e il significato dell'esperienza spirituale ed apostolica di Don Bosco nella vita sociale e nella Chiesa.

Per ulteriori informazioni: Libreria Editrice Vaticana, Tel. 06/69.88.10.32 - Fax 06/69.88.47.16

165.jpg

PIER GIORGIO FRASSATI

Carla Casalegno

Effatà - 2013

Figlio del senatore Alfredo Frassati, fondatore del quotidiano torinese «La Stampa», Pier Giorgio è stato proclamato «beato» da Giovanni Paolo II nel 1990. Nell'arco di una vita breve (1901-1925), ma intensamente vigilante ed operosa, egli orientò la sua esistenza alla ricerca di valori autentici.
Studente in Ingegneria mineraria, sportivo esuberante, appassionato soprattutto di montagna, iscritto a molte associazioni del suo tempo attive in ambito sociale, politico e spirituale, egli seppe cercare ovunque il volto di Dio ed aprirsi al prossimo con la parola di conforto e di aiuto, con l'amicizia comprensiva e disponibile e con il dono di sé offerto nell'umiltà.
La sua personalità, a più di cento anni dalla nascita, continua ad affascinare, animare ed entusiasmare, costituendo, soprattutto per i giovani, un luminoso esempio a cui ispirarsi.

Per ulteriori informazioni: Effatà Editrice

164.jpg

DON BOSCO, a bassa voce

Bruno Cariello

Iuppiter Edizioni - 2013

Incontrare Don Bosco è un viaggio incantevole. Seguire i suoi sogni, comprendere la sua passione educativa, conoscere il suo talento nel tirare fuori i giovani da «strade cattive» per avviarli a una professione onesta è un'esperienza di straordinaria intensità umana. In questo agile libro, attraverso un'opera teatrale liberamente ispirata alla sua vita e un breve saggio sulla pedagogia salesiana, è possibile rivivere la missione del prete piemontese, di cui si poté dire che «non fece passo, non pronunziò parola che non avesse di mira il bene dei giovani». Frequentare Don Bosco potrà servire non solo all'assistente, al collaboratore, a chi si accosta per la prima volta all'Opera salesiana, al giovane animatore di un gruppo di preadolescenti, ma soprattutto a chi è in cerca di un personale cammino d'amore e carità o a chi, seppur assediato da difficoltà e imboscate, non vuole rinunciare ai suoi sogni. Perché tutto è possibile nella fede.
Dalla lettura delle Memoria Biografiche di san Francesco di Sales, l'autore ne esce affascinato ed entusiasta e, mettendo a frutto il suo talento e la sua arte, elabora per la scena, con le sue emozioni, la passione educativa del Santo piemontese.
Una figura, quella di Don Bosco, non sdolcinata ma forte. Importanti le sottolineature della presenza discreta e forte di mamma Margherita che daranno luogo ai cardini educativi della pedagogia di Don Bosco: Ragione, Religione, Amorevolezza.

Bruno Cariello vive e lavora a Roma. Debutta prestissimo in teatro come attore, lavorando con alcuni dei più importanti registi teatrali. Da anni collabora nel sociale attraverso la realizzazione di spettacoli e documentari.

Per ulteriori informazioni: Iuppiter Edizioni

163.jpg

DON BOSCO
Grande protagonista del secolo XIX

Opuscolo

Severino Manfrin

Comunità Pastorale
Cusano Milanino MI - 2013

Una avvincente rievocazione storico-episodica di fatti accaduti e vissuti da Don Bosco, sacerdote Piemontese, nel periodo del Risorgimento e dell'Unità d'Italia.
Per il suo erigendo "Oratorio" ebbe da superare grandi difficoltà.
Di lui, uno dei "grandi protagonisti" del secolo XIX, la storia può gloriarsi, riconoscendogli il dovuto tributo.
I perfezionisti della storia e della cronologia storceranno un poco il capo di fronte alla scioltezza del racconto, ispirato da letture di tanti anni fa, oggi comprensibilmente superate da una storiografia più accurata e documentata. La grinta e l'entusiasmo che trasudano da queste pagine spingono a passare oltre e a guardare alla sostanza: Don Bosco e la sua poliedrica personalità. La santità, le pedagogia, il coraggio, la meravigliosa intesa con la sua Mamma Margherita, la tenacia nel raggiungere lo scopo della sua missione. Tutto questo viene evidenziato e condiviso dall'affetto in alcuni tratti commoventi di Manfrin.

Severino Manfrin è un segugio di Don Bosco: innamorato della sua opera di sacerdote e di educatore, non solo dei giovani, ma anche degli adulti. In queste pagine esprime la sua riconoscenza a Don Bosco e la sua ammirazione, condividendone alcuni episodi avvincenti.

Per ulteriori informazioni contattare l'autore al n° 02/61.96.146

162.jpg

NONNI DA FAVOLA

Marianna Pacucci e Clara De Cristo

Progedit - 2013

Per fortuna esistono ancora i nonni in questo mondo complicato, dove i piccoli e gli anziani hanno il bisogno di rinnovare le radici comuni e di essere protagonisti di un rinnovato incontro fra le generazioni.
Per questo obiettivo urgono le favole. Senza di esse la vecchiaia, come l'infanzia, rischia di trasformarsi in una grande tragedia: niente sogni da sognare, niente racconti da raccontare, nulla da insegnare e nulla da imparare nel gioco continuo in cui ci si dona reciprocamente il senso della vita.
I nonni, invece, hanno ancora voglia di giocare, magari mescolando la realtà e la finzione, per custodire o recuperare la propria dignità di uomini e donne che, nella semplicità della vita quotidiana, comunque hanno cercato di costruire mediante esperienze e relazioni significative.
Le storie di questo libro non obbediscono a un'operazione nostalgica, al tentativo disperato di riportare indietro le lancette dell'orologio per riassaporare il passato; piuttosto, vogliono favorire l'esigenza di fare ancora spazio al desiderio di un futuro che mantenga intatti i colori dell'arcobaleno dopo un cielo di pioggia.
C'è bisogno di favole che possano abbellire la realtà opaca del momento, ma anche di storie che possano svelarne la bellezza nascosta. Storie che gli anziani possano raccontare ai loro coetanei, che i figli vogliano regalare ai propri genitori, che i nipoti debbano condividere con i loro nonni, ritentando la strada di una affettuosa mescolanza fra le età e le diverse esperienze di vita.
Ovunque si trovino i vecchi: in casa, in un'associazione, in parrocchia, in una casa di riposo, nell'università della terza età o in quella della strada o della piazza del paese. Nulla vieta, anzi è auspicabile che la società contemporanea torni ad occuparsi di coloro che hanno generato il presente e il futuro. Condividere favole con loro è la meravigliosa possibilità di ritrovare se stessi, elaborando insieme la speranza di un domani migliore.

Per ulteriori informazioni: Progedit - Progetti editoriali s.r.l.

1 - 2 - 3