I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

NEWS

Le vostre notizie >> Don Bosco nell’Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana

Con il passaggio ufficiale avvenuto il 30 gennaio alle ore 23.30 a Torino Valdocco è iniziata la peregrinazione dell'Urna di Don Bosco nell'Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana.
Alle ore 6.30, l'urna è entrata nella Ispettoria partendo dalla città di Varese dove, dopo una visita alla casa salesiana, è stata portata in processione dai ragazzi delle due scuole dedicate a Don Bosco (Maroni e Casbeno), fino in Piazza Canonica e alle ore 9.30 si è tenuta la S. Messa nella Basilica San Vittore.
A Varese l'urna è stata accolta dalla Città e dalle Autorità Civili e Religiose, dal Sindaco Attilio Fontana, dal prevosto della città Monsignor Gilberto Donnini, dal delegato dell'Arcivescovo Monsignor Franco Agnesi, con una folla festante e calorosa che ha sfidato la pioggia battente.
La prima Celebrazione della Peregrinazione è avvenuta alla presenza dell'Ispettore Salesiano don Claudio Cacioli e dei moltissimi ragazzi delle scuole che hanno dato il via all'importante funzione.
Alle ore 11.30, dopo un momento di preghiera, si è tenuta la seconda Eucarestia.
Nel pomeriggio si è tenuto l'incontro con i seminaristi di Venegono, le spoglie di Don Bosco sono passate dall'Oratorio di Olgiate Olona per poi proseguire verso la Provincia di Varese alla volta di Seregno (MB).
L'Urna di Don Bosco è stata accolta nella Parrocchia San Giovanni Bosco di Ceredo (frazione di Seregno) dove è stata celebrata la Santa Messa presieduta dal Vicario Episcopale Patrizio Garascia.
Dopo un momento di preghiera personale e di gruppo fino alla mezzanotte si è chiusa la prima giornata della peregrinazione proprio nella giornata in cui si celebra la Festa di San Giovanni Bosco.
Il giorno seguente l'urna ha ripreso la sua peregrinazione nella Città di Lecco presso la Basilica di San Nicolò.