I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

NEWS

Le vostre notizie >> La Porta Santa a Gizo - Isole Salomone

La febbre della misericordia che converte e globalizza i cuori proposta a tutti noi da papa Francesco, quella che ci impegna nel perdono, nel servizio e nella solidarietà è salita al massimo livello del termometro nella diocesi di Gizo nelle isole sperdute del centro sud pacifico.
L'isolamento e la lontananza delle parrocchie dal centro diocesano a Gizo rende praticamente impossibile per le popolazioni dei villaggi raggiungere la cattedrale e la porta Santa dell'anno del giubileo.
Il team pastorale della diocesi però non si è dato per vinto proponendo una bella soluzione “se la popolazione isolata non può raggiungere la porta santa nella cattedrale, sara la porta santa che farà il giro delle parrocchie e dei villaggi per raggiungere la gente isolata...”.
E' finita a maggio la staffetta durata due mesi che ha visto una partecipazione liturgica mai vista prima...
Dopo la cerimonia del benvenuto ufficiale alla porta santa da parte dei Guerrieri del Villaggio in ogni villaggio c'è stata una liturgia durata tre giorni (per ognuna delle 14 stazioni visitate per presentare l'anno del giubileo), insieme ad una veglia di preghiera: approfittando del sacramento della Riconciliazione per poi aprire un dialogo di riconciliazione tra persone e gruppi in conflitto tra loro. La vera pace nasce proprio da qui, dalla misericordia sperimentata e vissuta con Dio e passata al proprio prossimo.
Tutti i sacerdoti si sono sorpresi della partecipazione e della buona volontà sperimentata e vissuta in un vero clima di misericordia.