I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

IL CRUCIVERBA

ROBERTO DESIDERATI

SCOPRENDO DON BOSCO

ORIZZONTALI
1. Compone versi o musica senza preparazione - 14. Il verso della cornacchia - 15. Luigi XIV costruì il Grand a Versailles - 16. Il nome di Goldoni - 18. Si protendono dal tronco - 21. Confina con l'Iraq - 22. Un gas per le insegne luminose - 24. Lo annota sul diario lo studente - 29. Al centro dei paradigmi! - 30. XXX - 33. La città della Mole (sigla) - 34. Sono dispari nei gesti - 35. La ragazza in Veneto - 37. Lo stato degli USA con capoluogo Augusta - 40. È opposto a sempre - 41. Edipo ne diventò re dopo aver risolto l'enigma della Sfinge - 43. Loro senza uguali - 44. Eccetera in breve - 45. Cresta di rilievo montuoso - 48. Precede lo pseudonimo - 50. Arcata di ponte - 51. Gravoso, pesante.


VERTICALI
1. Ira senza fine - 2. La cittadina in cui si svolge una partita a scacchi “viventi” - 3. Sono pari nell'eritema - 4. Carte pregiate a scopa - 5. Vicenza in auto (sigla) - 6. È solcata dal corso del Brenta - 7. La quarta preposizione - 8. Orlando attore (iniz.) - 9. È grande in mezzo! - 10. Antica lingua provenzale - 11. Trasmette su reti nazionali - 12. Sbagliato - 13. Gradazioni di colore - 14. Fertilizzante - 17. La forma italiana del nome slavo Vladislav - 19. Il nome di Cecov - 20. Credeva di averle raggiunte Colombo - 23. In fondo al capolinea - 24. È canoro senza coro - 25. Persona identica a un'altra - 26. Epoche storiche - 27. Il vai! degli inglesi - 28. Ai lati d'Olanda - 31. Articolo per scolaro - 32. Gambo del fiore - 36. Arte latina - 38. Accidenti in breve - 39. Le ha pari chi percepì! - 40. Celebre università di ricerca americana (sigla) - 41. Comanda un plotone (abbr.) - 42. Vi si prende il caffé in piedi - 46. L'Arbore dello spettacolo (iniz.) - 47. Fine del molo - 49. Al centro di Pisa.

La soluzione nel prossimo numero.

TERRA DI SANTI E DI VINI
Il nostro Giovannino (futuro don Bosco e ancora più futuro San Giovanni Bosco) nacque in una modesta cascina in una borgata di collina denominata Becchi, nel comune piemontese di XXX. Questo era chiamato così prima che gli venisse attribuito il cognome del suo più illustre concittadino. È un comune di poco più di tremila abitanti nella provincia di Asti ed è noto soprattutto per aver dato i natali oltre che a don Bosco anche a Giuseppe Cafasso e Giuseppe Allamano. L'origine del nome del paese è da ricollegare alla presenza di un castello intorno al quale sorge un borgo, fin da un'epoca posteriore all'anno 1000. Un'imponente basilica fu costruita su quella altura, il Colle don Bosco, dov'è anche la frazione di Morialdo, un altro dei luoghi legati alla vita del Santo. Alla fine degli anni trenta del XX secolo, la Congregazione Salesiana acquisì dai proprietari gli edifici e i terreni della cascina Biglione - Damevino (dove nacque Giovanni Bosco) e del Canton Cavallo (dove il santo trascorse la sua infanzia e fanciullezza e dove vi tornava da adulto). A quel tempo queste località facevano parte della borgata Becchi, mentre ora questa denominazione è riservata alla parte che si trova ai piedi del Colle, dove si trovano il Ristoro Mamma Margherita e alcune abitazioni private. Anticamente il comune appartenne per metà ai signori di Riva e per l'altra ai conti di Biandrate, poi l'imperatore lo diede in sovranità ai marchesi del Monferrato. Prima sottomesso al comune di Asti, fu poi reso feudo nel 1288 e successivamente entrò nei possessi Sabaudi. Don Bosco vi rimase (escludendo alcuni periodi a Moncucco Torinese, ospite della famiglia Moglia, e a Chieri, dove frequentò il seminario) fino al 1835, anno in cui prese i voti e a partire dal quale risiedette più o meno stabilmente nella città di Torino.


SOLUZIONE DEL NUMERO PRECEDENTE