I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

CINQUE PER MILLE

FONDAZIONE DON BOSCO NEL MONDO

5 PROGETTI 5 PER MILLE

Devolvere il 5x1000 dell'imposta sui redditi alla Fondazione Don Bosco nel mondo permette ogni anno ai sostenitori delle missioni di essere al fianco dei Salesiani di Don Bosco nei 136 paesi in cui operano con amore e dedizione per la tutela dei bambini e dei ragazzi in difficoltà.

La mission della Fondazione è quella di fornire cibo, riparo, cure mediche, istruzione e formazione professionale ai bambini e ai ragazzi in situazione di disagio e, inoltre, è quella di contribuire alla riduzione degli effetti delle emergenze umanitarie sulla popolazione.

Con il 5×1000 del 2019-2020 abbiamo scelto di sostenere cinque progetti in tre paesi dell'America Latina, dove le crisi economiche e sociali hanno indebolito la popolazione e hanno spinto un numero crescente di giovani a migrare in cerca di condizioni di vita migliori.
Con i progetti “Noche Digna” in Cile, “Progetto Sociale Caqueiro” in Uruguay e “Opera Sociale di Don Bosco: Piccoli Saltimbanquis, Giovani e lavoro, Giovani, adulti e impresa” in Argentina, partendo da una pastorale in uscita, è stato possibile per i salesiani arrivare nelle strade delle periferie di Santiago, Rivera, Rosario e Córdoba per essere al fianco dei bambini e degli adolescenti esposti a degrado, violenza, dipendenza da droghe e a forme di sfruttamento da parte delle organizzazioni criminali.
I giovani beneficiari dei cinque progetti sono costretti a vivere in stato di abbandono, privi d'istruzione e di reti familiari e sociali. Tra loro moltissime sono le ragazze con figli piccoli che versano in condizioni di vita così precarie da non essere garantiti loro diritti e livelli minimi di sussistenza.
Con il 5×1000 abbiamo aiutato gli operatori sociali e i salesiani a promuovere il dialogo e lo scambio sociale, oltreché la mobilità all'interno di segmenti differenti della società, realizzando iniziative produttive sostenibili e a sviluppare capacità, abitudini e competenze imprenditoriali negli adolescenti e nelle giovani madri attraverso corsi di formazione professionale e laboratori.

1. Nella capitale del Cile, Santiago, nei mesi scorsi protagonista delle rivolte sociali scaturite dal malcontento diffuso in tutto il Paese, con il progetto “Noche Digna”, finanziato con il 5×1000 alla Fondazione Don Bosco nel mondo, è stato raggiunto l'obiettivo del miglioramento delle condizioni di vita di famiglie e di minori di strada attraverso la fornitura di servizi di qualità per l'accoglienza, diurna e notturna, il trattamento psicosociale e la capacitazione lavorativa presso la Residencia Cardenal Silva Henríquez e il Centro Comunitario Patio Punitaquí.

2. In Uruguay, a Caqueiro, quartiere periferico della città di Rivera, le opere sociali salesiane si raccolgono nel “Progetto Sociale Caqueiro” i cui beneficiari sono adolescenti e giovani madri vulnerabili e a rischio.

3-4-5. In Argentina il 5×1000 ha permesso di realizzare tre micro-progetti.
Il primo, “Piccoli Saltimbanquis” ha raggiunto l'obiettivo di migliorare i servizi salesiani per l'accoglienza diurna e notturna e per la formazione umana dell'infanzia vulnerabile e a rischio nel barrio di Ludueña, Rosario.
Con il secondo, “Giovani e lavoro”, sempre a Ludueña, è stata potenziata la formazione professionale dei giovani vulnerabili e a rischio al fine di attivare percorsi concreti d'inclusione sociale.
L'ultimo progetto “Giovani, adulti e impresa”, realizzato nel barrio San Vicente, Córdoba ha fornito l'attivazione di percorsi di capacitazione lavorativa orientati all'inserimento e al reinserimento nel mercato del lavoro dei giovani e degli adulti inoccupati a causa della crisi economica attraverso iniziative auto imprenditoriali.

Fondazione DON BOSCO NEL MONDO
via Marsala 42 - 00185 Roma
Tel. +39 06/656121 - 06/65612663
donbosconelmondo@sdb.org
www.donbosconelmondo.org