I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

IL CRUCIVERBA

ROBERTO DESIDERATI

SCOPRENDO DON BOSCO

ORIZZONTALI
2. Mettere da parte come scorta - 8. Bilancia il contro - 10. Un color terra - 12. Il regista Antonioni (iniz.) - 13. Carpiscono segreti per riferirli ad altri - 15. Ravenna (sigla) - 16. Valutati sulla bilancia - 20. Malata per difetti fisici perlopiù ereditari - 22. XXX - 25. Una compagnia che fornisce elettricità - 26. Delfino di fiume - 27. XXX - 29. Fatta di una mescolanza di cose, eterogenea - 31. L'arte del parlare - 32. Noto romanzo di Stephen King - 33. Un po' di ospitalità - 34. Le hanno pari gli italici - 36. Il titolo di Pampurio personaggio dei primi fumetti - 37. Terso e chiaro - 39. Un gruppo di versi - 41. Sanità senza vocali - 42. Si percepisce con il naso - 43. Lo spiazzo della fattoria - 44. L'inverso di minor - 45. L'organizzazione segreta che operava in Algeria.


VERTICALI
1. Negazione - 2. Uno dei tre moschettieri - 3. A Venezia c'è la Foscari - 4. Piacevole, ridente - 5. Possono essere aquilini - 6. Alto Adige - 7. Prefisso che vale sei - 8. Le fermate dell'ascensore - 9. La getta il pescatore - 11. Vanno a caccia di notizie - 14. Ecclesiastico - 16. Nasce dal Monviso - 17. Accettata - 18. Antico popolo germanico - 19. Rivoltoso, ribelle - 20. Bagna Pavia - 21. Respiro, fiato - 22. Bordo di tessuto - 23. Accordo - 24. Viene detto bisonte della strada - 28. Corrode i metalli - 30. Viene prima della beta - 32. Un parto della mente - 35. I confini del Canada - 38. Il mendicante di Itaca percosso da Ulisse - 40. Il dio del sole egizio.

La soluzione nel prossimo numero.


SOLUZIONE DEL NUMERO PRECEDENTE

ARDORE CRISTIANO E GENIO ARTISTICO


Don Bosco, come ben sappiamo, era un ottimo conoscitore di anime e sapeva intravedere il buono che c'era in ogni individuo. Intorno a lui, dunque, in quegli anni c'erano persone straordinarie che si adoperarono insieme al Santo per far sviluppare la Congregazione. Persone come Giovanni Cagliero, da Castelnuovo d'Asti, orfano di padre che, conosciuto don Bosco a 12 anni, fu da questi voluto e accolto nell'Oratorio. Partì alla volta di Torino nel 1851 al seguito del suo educatore quando era appena tredicenne, fu tra i primi quattro che aderirono all'idea di formare la Società Salesiana per l'educazione della gioventù (1854) e all'età di 24 anni fu ordinato sacerdote ed eletto Direttore Spirituale dell'Oratorio di Valdocco. Don Bosco capì di quale tempra era fatto il giovane Cagliero e, ritenendo di aver trovato in lui la persona giusta per guidare le missioni del Sud America, nel 1875 lo inviò in Patagonia. Girò il Centro e il Sud America per moltissimi anni con eccellenti risultati. Il presidente argentino gen. Roca lo definì civilizzatore della Patagonia e disse che era «il più abile dei diplomatici perché non usava alcuna diplomazia». Tutto ciò per oltre 30 anni, durante i quali fondò 15 parrocchie, 14 chiese, scuole, ospedali e persino 5 osservatori astronomici, fino a quando divenne vescovo (primo dei Salesiani ad assumere l'episcopato) e, successivamente, elevato al ruolo di cardinale dal papa Benedetto XV. Per la sua spiccata propensione alla musica frequentò la “scuola di armonia” e scrisse musica sacra e ricreativa, che don Bosco considerava un valido strumento di educazione nei suoi istituti. Furono molto conosciuti i suoi XXX e celebri le sue romanze: Lo spazzacamino, Il figlio dell'esule, L'orfanello, Il marinaio ecc. Tanto che anche Giuseppe Verdi riconobbe nel giovane compositore grande fantasia e potenza creativa.