I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

I NOSTRI SANTI

A CURA DI PIERLUIGI CAMERONI, postulatore generale - postulazione@sdb.org

Coloro che ricevessero grazie o favori per intercessione dei nostri beati, venerabili e servi di Dio, sono pregati di segnalarlo a postulazione@sdb.org

IL SANTO DEL MESE
In questo mese di gennaio preghiamo il beato Tito Zeman nel cinquantesimo della sua morte (8 gennaio 1969).

PREGHIERA

O Dio, che hai ispirato al beato Tito, sacerdote e martire,
il coraggio di obbedire senza timore al Vangelo,
e di esporre la vita per i fratelli,
aiuta anche noi, per sua intercessione,
ad avere cura del nostro prossimo,
fedeli e perseveranti nella vocazione cristiana.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio,
che è Dio e vive e regna con te nell'unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

RINGRAZIANO
Vogliamo ringraziare il Signore per un fatto che è successo il 17 maggio 2015, a Mario Campagnolo, il quale si trovava in gravissime condizioni all'Ospedale di Treviso in conseguenza di un incidente stradale in moto. Noi famigliari e amici abbiamo offerto la nostra preghiera per intercessione del beato Luigi Variara per la sua guarigione, e dopo 40 giorni in coma Mario si è svegliato e ha incominciato a ricordare le cose piano piano. Di questo fatto ringraziamo il Signore perché sappiamo che le cure mediche e i professionisti che l'hanno fatto tornare in piedi sono stati indispensabili, certo, e pure tutti bravissimi, però le preghiere sono state importantissime, perché alle preghiere abbiamo affidato la causa e le premure dei medici. Come cristiani ringraziamo il Signore e il beato Luigi Variara che ci hanno aiutato.

Io e mio marito ci siamo affidati alla Madonnina e a san Domenico Savio per la grazia di poter avere un bimbo, ed è nato con un parto molto complicato durante il quale mi sono affidata a san Domenico di cui portavo l'abitino, il nostro Nicolò Filippo. In altre occasioni problematiche di salute ci siamo sempre affidati a san Domenico e alla Madonnina e abbiamo ricevuto sempre grandi grazie.
Gianpaola Scramuzza, Prizzi (PA)

Dopo 5 anni di matrimonio tra lotte e speranze che andavano in frantumi, grazie all'intercessione di san Domenico Savio sono rimasta incinta di mia figlia. Sono andata anche a Torino nella meravigliosa basilica santa Maria Ausiliatrice come mio eterno ringraziamento. Da sette anni vivo il mio miracolo di nome Eva.
Maria Teresa, Reggio Calabria

Alcuni anni fa ho letto la biografia di suor Eusebia Palomino, non ancora beata. Sono rimasta affascinata da questa conoscenza e da allora mi sono sempre rivolta a lei. Lo scorso anno sulla rivista della Mondadori “Il mio Papa” ho letto la motivazione della sua beatificazione e mi sono confermata nella venerazione per lei. Alcuni anni fa ho avuto due sue immagini con una piccola reliquia: una la tengo sul comodino da notte, affidandomi sempre a lei con questa piccola preghiera: “Suor Eusebia prega per me”. L'altra l'ho data ad una ragazza che aveva difficoltà in famiglia: nel giro di due giorni tutto si è appianato.
Eloisa de' Santis, Chieri

Ho 86 anni, e tutta la mia vita è stata caratterizzata da tanti fili invisibili che, in un modo o nell'altro, alla fine mi hanno sempre portato a don Bosco e all'Ausiliatrice. Sono un exallievo dei Salesiani di Cisternino. Ho mosso i miei primi passi, come falegname, proprio in questo Istituto. Anni dopo emigrai a Torino, città tanto cara a don Bosco, e anche lì mi ritrovai a lavorare, come falegname, proprio presso i Salesiani. Alla scuola di don Bosco ho imparato ad amare l'Ausiliatrice, amore che, con gli anni, non ha fatto altro che crescere. Il 27 maggio 2018, festa dell'Ausiliatrice, dopo aver partecipato, come ogni anno, alla straordinaria processione, facevo ritorno a casa, o almeno questo è quello che credevo. Quella sera, però, a casa non arrivai perché, pochi metri prima, una macchina mi venne addosso, facendomi fare un volo di più di venti metri. I medici non si spiegano come io possa essere uscito vivo dalla macchina, tutta accartocciata, talmente accartocciata che, per tirarmi fuori, hanno dovuto chiamare i vigili del fuoco. Io non sono un uomo di scienza, e se dovessi trovare una spiegazione logica a tutto questo, non saprei cosa dirvi... Posso però dirvi quello che ho sentito: “Qualcuno che mi prendeva in braccio, e dolcemente mi adagiava dall'altro lato della strada. Io non ho dubbi che quelle braccia, che mi hanno protetto, siano state le braccia della Nostra Mamma Celeste, proprio nel giorno della Sua festa”. Grazie Maria! W Maria!
Ciro Molendini, Cisternino (BR)

Desideriamo ringraziare il Signore, Maria Ausiliatrice e san Domenico Savio per la nascita di Simona avvenuta il 20/08/2018. L'abitino è appeso alla culla affinché protegga bimba e genitori negli anni a venire.
A. e F., Bergamo

Mio figlio di 21 anni ha avuto un infortunio alla caviglia, durante un allenamento di calcio. Si rifiutava di andare al pronto soccorso per timore di essere ingessato e non poter così guidare l'auto per andare all'università. Sono riuscita a convincerlo ad andare dal medico, che gli ha consigliato una radiografia per escludere la frattura. Mi sono raccomandata a Mamma Margherita che già in un'altra occasione simile aveva favorito una conclusione positiva. Abbiamo fatto la radiografia e fortunatamente è stata esclusa la frattura: mio figlio potrà recuperare con il riposo ma senza dover immobilizzare l'arto. Sono molto sollevata perché sono sola a dovermi occupare di mio figlio poiché sono vedova da 14 anni.
Lorena Colla, Parma

Vorrei ringraziare san Domenico Savio per averci donato Caterina a marzo 2018. Dopo vari tentativi falliti, ho ricevuto in dono il vestitino di san Domenico e affidato alla sua protezione la mia piccola durante la gravidanza. Questa volta tutto è andato bene.
Manuela