I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

I NOSTRI SANTI

A CURA DI PIERLUIGI CAMERONI, postulatore generale - postulazione@sdb.org

Coloro che ricevessero grazie o favori per intercessione dei nostri beati, venerabili e servi di Dio, sono pregati di segnalarlo a postulazione@sdb.org

IL SANTO DEL MESE
Nel mese di aprile preghiamo per la canonizzazione del beato Augusto Czartoryski, salesiano sacerdote, di cui ricorre lƎ aprile il 125° della morte.

Il principe polacco Augusto Czartoryski nacque a Parigi il 2 agosto 1858. La famiglia, da tre decenni, si era stabilita in Francia quando, dopo la rivoluzione del 1830 e la confisca dei beni, era stata posta al bando dalla Russia. Augusto perse la mamma a sei anni: la donna morì di tubercolosi, malattia che trasmise al figlio. Augusto cercò inutilmente di curarsi, viaggiando in Svizzera, Italia, Spagna ed Egitto. A Parigi soffriva lo stile di vita della nobiltà e la sua esistenza cambiò grazie all'incontro con don Bosco. Nel 1886 entrò nella Congregazione salesiana. A causa della malattia fu mandato a completare gli studi in Liguria dove venne ordinato sacerdote a San Remo il 2 aprile 1892. La sua vita sacerdotale si svolse un solo anno, ad Alassio nel Savonese. Morì infatti a 34 anni lƎ aprile 1893. È stato beatificato a Roma da Giovanni Paolo II il 25 aprile 2004.

PREGHIERA AL BEATO AUGUSTO CZARTORYSKI

Signore Gesù, che da ricco ti sei fatto povero,
aiutaci ad imitare l'esempio del Beato Augusto:
fa' che sappiamo discernere la tua volontà,
docili alle ispirazioni interiori
e alle guide spirituali che tu stesso ci doni.
Rendici umili e poveri,
capaci di lasciare tutto quello che impedisce di seguirti;
confermaci nel proposito di amare e di servire te
e i giovani con il tuo stesso amore.
Ti supplichiamo di voler glorificare questo tuo servo
e di concederci, per sua intercessione,
la grazia che ti chiediamo...
Amen.

RINGRAZIANO
Desideriamo ringraziare con tutto il cuore san Domenico Savio, san Giovanni Bosco e Maria Ausiliatrice per la nascita della nostra secondogenita Ludovica, avvenuta il 25/12/2016, a seguito di una gravidanza difficile caratterizzata da due emorragie nelle prime settimane di gestazione. La preghiera ci ha aiutato molto nei momenti difficili, quando le cose sembravano non andare per il verso giusto. Abbiamo custodito l'abitino di san Domenico Savio e pregato con devozione; affidiamo alla Loro protezione la vita delle nostre figlie.
Giulia Nardi
Castel San Pietro Romano

A maggio 2015 ho avuto un aborto e un'amica che ne aveva avuti 5 e poi è finalmente riuscita ad avere una bimba mi ha parlato di san Domenico Savio. A novembre 2015 ho ricevuto l'abitino e sono rimasta incinta a dicembre ma l'ho perso di nuovo. Malgrado tutto non ho perso la fede e abbiamo continuato a pregare e finalmente il 29 agosto 2017 è arrivato Andrea.
Donatella Astone

Ringraziamo san Domenico Savio per la nascita di Gabriele: una grande gioia per tutti.
Donatella e Marco Banfi
Albenga (SV)

Ringrazio il Buon Dio che, per l'intercessione del servo di Dio monsignor Oreste Marengo, ha dato a noi la gioia di risollevarci da una grande preoccupazione per la salute di nostro genero.
Claudia A. - Ranica

Un ringraziamento dal profondo del cuore a san Domenico Savio e a sant'Anna, protettori delle madri, delle partorienti e dei bambini. Hanno vegliato su di me e sulla mia bimba tanto amata, mi hanno protetta e, insieme a tutte le persone che mi sono state vicine con la preghiera e ai miei quattro nonni in Paradiso, mi hanno fatto vivere una gravidanza meravigliosa, un percorso non sempre semplice ma unico; diventare mamma è stata una gioia indescrivibile. Un dono divino, una piccola vita vivente nella mia vita di cui sono stata cocreatrice. Sofia è un miracolo, mi ha reso una persona privilegiata, migliore e strumento dell'amore del Signore. A loro continuo ad affidarmi.
Eleonora - Torino

Desidero ringraziare san Domenico Savio per aver aiutato mia cugina Valeria in questi due anni di dolori atroci e sofferenze. Dopo tanto dolore alla fine è nata Elisabeth.
Alessia Giordano - Cinquefrondi

Dopo aver superato un'ischemia, si è resa necessaria un'operazione all'anca e al femore: un intervento molto, molto rischioso. Ho girato alcuni ospedali, ma i medici, viste le mie patologie, non se la sentivano di prendersi una responsabilità così grande, anche perché a loro parere con l'operazione difficilmente avrei potuto recuperare. Ho pregato Maria Ausiliatrice, don Bosco e Domenico Savio di intercedere per me presso il Signore per ottenere la grazia ed aiutarmi a guarire e riuscire nuovamente a camminare. Finalmente si decide di operare. Grazie a Dio l'operazione è andata bene, così come il recupero, con stupore dei medici. Ora con un appoggio riesco nuovamente a camminare. Un ringraziamento a Maria Ausiliatrice, don Bosco e Domenico Savio per avermi aiutata a ricevere dal Signore una grazia così grande.
Maria Lina Bellone
San Giorgio di Susa (TO)