I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

I NOSTRI SANTI

A CURA DI PIERLUIGI CAMERONI, postulatore generale - postulazione@sdb.org

RINGRAZIANO
Nel mese di aprile 2016 mia sorella ha iniziato a soffrire di una “piastrinopenia”, di cui non era chiara la causa, che nel giro di poco tempo l'ha portata ad una conta piastrinica così bassa da definire la sua vita in serio pericolo. Il prelievo di midollo osseo dalla cresta iliaca prima e la biopsia dello stesso in una seconda occasione esclusero la presenza di cancro, ma non chiarirono le cause del calo continuo delle piastrine anche dopo giornaliere trasfusioni di sacche di piastrine, fatte nell'ospedale della mia città, che non portavano a nessun miglioramento. Io intanto avevo iniziato a pregare Maria Ausiliatrice con la novena e avevo posto in Lei ogni fiducia per la sua guarigione. Da settembre le piastrine hanno raggiunto la quasi normalità, anche se con alti e bassi, ad un controllo erano 200 mila e io all'inizio del mio pregare avevo sognato che noi sorelle eravamo di nuovo serene con la conta piastrinica salita proprio a questo numero. È vero, mia sorella ha intrapreso una nuova cura ma io sono sicura che la sua stabilizzazione è dovuta all'intervento di Mamma Margherita e Maria Ausiliatrice. Anche i medici, che l'avevano considerata “refrattaria” alle cure sono ora contenti e sollevati. Continuo a pregare e aspetto il miracolo della sua completa guarigione: “nulla sarà lasciato a metà”.
P.D. - Chioggia

Mio figlio all'età di 45 anni si è trovato disoccupato. Per due anni ha cercato un posto di lavoro facendo conoscere il suo curriculum, ma senza avere nessuna risposta. Presentò la sua richiesta di assunzione ad una Cooperativa, ma con scarsa fiducia di ottenere risposta positiva. Io allora, ben conoscendo la beata Eusebia Palomino, di cui mia cugina suor Domenica Grassiano ha scritto la biografia, mi sono rivolto con fede all'intercessione di questa Beata, per ottenere a mio figlio la grazia di essere assunto al lavoro. Al sesto giorno della novena mio figlio ha ricevuto una comunicazione che lo invitava ad un colloquio, in vista dell'assunzione al lavoro. L'incontro ha poi avuto un esito soddisfacente. Con grande gioia esprimo la mia gratitudine a suor Eusebia Palomino.
Peris Mario - Sciolze (TO)

Nel luglio del 2015 ho scoperto di essere incinta del mio secondo bambino. La gravidanza procedeva bene ma nell'ottobre dello stesso anno il ginecologo si è accorto che il bambino poteva avere una grave malformazione che gli avrebbe impedito di nascere. Io e mio marito non volevamo perdere nostro figlio così ho richiesto l'abitino di san Domenico Savio e ho recitato tutti i giorni la novena. Dopo alcuni giorni abbiamo fatto di nuovo un controllo approfondito dal quale si è visto che il bambino era sanissimo. Ho continuato a recitare la novena e ad indossare l'abitino durante tutta la gravidanza e il parto. Per questo io e mio marito vogliamo ringraziare con tutto il cuore san Domenico Savio per la nascita del piccolo Domenico che è un bambino vispo e sano e che ci riempie di gioia.
Stefania Maselli - Campobasso

Sono un'artista colombiana nata a Cùcuta (Colombia), la città dove visse e morì il beato Luigi Variara. Anche per questo nutro una grande stima e devozione verso di lui. Dopo la mia venuta in Italia dalla Colombia, ho potuto conoscere la sua vita, tramite le Figlie dei SS. Cuori di Gesù e Maria, suore fondate da questo beato e abitanti presso la parrocchia “Santa Maria della Speranza” in Roma, dove abito attualmente. Con grande fiducia per molti giorni gli chiesi la grazia di ottenere il permesso di soggiorno in Italia. Finalmente l'11 novembre 2016 ottenni dall'ufficio delle migrazioni la risposta positiva tanto sospirata; e fu veramente soddisfacente, poiché ottenni il massimo di quanto potevano concedere. Subito ho pensato al beato Luigi Variara, che a me aveva concesso una grande grazia.
Valencia Judith A. - Roma

Un anno fa è stato diagnosticato a mio figlio un melanoma di quarto grado. Come succede in questi casi, non si sa che cosa fare, oltre ad informarsi di cosa si tratta e come si deve procedere con le cure, dietro consiglio di un sacerdote amico, abbiamo iniziato a pregare invocando l'intercessione del venerabile Francesco Convertini, missionario Salesiano, a favore di mio figlio. Dopo aver subito vari interventi, oggi sta bene.
Soheila

Ci eravamo rivolti con fiducia alla protezione di san Domenico Savio già quando eravamo in attesa della nascita di nostra figlia Natascia, e le nostre preghiere erano state esaudite. Abbiamo continuato a farlo ora che nostra figlia attendeva di diventare mamma. Esprimiamo quindi nuovamente la nostra gratitudine al Santo per la felice nascita di nostro nipote Noah il 23 febbraio 2017, e lo preghiamo di continuare ad essere nostro Protettore e a vegliare sulla nostra famiglia.
Coniugi Pane Renato e D'Ignazio Maria - Torino

Alcuni dottori sospettavano una grave malattia per mia figlia di 10 anni. Gettati nella disperazione più cupa, mi sono immediatamente rivolta con fiduciose preghiere a Maria Ausiliatrice, san Giovanni Bosco e san Domenico Savio. Questo si è rivelato un tris vincente perché poi, tutti gli esami sono risultati negativi. Ora, stiamo curando Rebecca per un'infezione. Ringrazio con tutto il cuore e fede perché riteniamo di avere ricevuto una grazia!
Cecilia Mazzadi - Fiorenzuola d'Arda (PC)

Desidero segnalare la grazia di un intervento favorevole nella malattia improvvisa e grave di mio nipote Moreno per intercessione di san Giovanni Bosco a cui nella nostra famiglia siamo particolarmente devoti.
Fernando Granato - Piazza Armerina (EN)

Ringrazio pubblicamente san Domenico Savio per la nascita del mio nipotino Pietro. Mia sorella Cinzia dopo quattro anni di matrimonio non riusciva a restare incinta. Io le ho mandato l'abitino di san Domenico e l'ho pregato tanto. È nato Pietro e siamo tutti felici per questo miracolo.
Continuiamo a pregare per tutte le mamme che desiderano avere figli.
Caterina Sorbara - Gioia Tauro (RC)

Desideriamo ringraziare con amore san Domenico Savio per la nascita della nostra bambina ANGELICA, avvenuta il 23 aprile 2017.
I genitori: Manuela ed Ezio di Terni