I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

IL CALENDARIO SALESIANO

Foto Shutterstock

UN ANNO CON DON BOSCO

GENNAIO

LA BENEDIZIONE
Un bambino stava disegnando e l'insegnante gli disse:
«È un disegno interessante. Che cosa rappresenta?».
Il Signore non ti lascerà cadere,
veglia su di te, senza dormire.
Su di te veglia il Signore,
ti protegge con la sua ombra,
sta sempre al tuo fianco.
Il Signore proteggerà la tua vita,
ti proteggerà da ogni male.
Il Signore ti proteggerà
quando parti e quando arrivi,
da ora e per sempre.
(Salmo 120)

LA STRENNA
Il cammino della santità è pieno di gioia:
“qui facciamo consistere la santità nello stare
molto allegri” diceva san Domenico Savio.
La santità non allontana dai propri doveri,
interessi, affetti. Ma li assume nella carità.
La santità è la perfezione della carità e risponde
dunque al bisogno fondamentale dell'uomo:
essere amato e amare.


FEBBRAIO

LA PREGHIERA
Santa Maria,
Madre tenera e forte,
nostra compagna di viaggio
sulle strade della vita,
ogni volta che contempliamo
le cose grandi che l'Onnipotente
ha fatto in te,
proviamo una così viva malinconia
per le nostre lentezze,
che sentiamo il bisogno di allungare il passo
per camminarti vicino.

LA STRENNA
La santità è un dovere (cioè una vocazione,
una responsabilità, un impegno), e anzitutto
un dono. La santità è partecipazione alla vita
di Dio. Non è un traguardo accessibile solo
ai “migliori” nel senso dei “più preparati”.
È anzitutto attingere agli strumenti
della Chiesa, tra cui una solida vita


MARZO

LA PREGHIERA
Santa Maria, Vergine del mattino,
donaci la gioia di intuire,
pur tra le tante foschie dell'aurora,
le speranze del giorno nuovo.
Ispiraci parole di coraggio
per accogliere Dio
nella nostra vita
e nella nostra casa.

LA STRENNA
«Gesù è la felicità che voi, cari giovani, cercate.
È Gesù che suscita in voi il desiderio di fare
della Vostra vita qualcosa di grande, la volontà
di seguire un ideale, il rifiuto di lasciarvi
inghiottire dalla mediocrità, il coraggio di
impegnarvi con umiltà e perseveranza per
migliorare voi stessi e la società, rendendola
più umana e fraterna».


APRILE

LA PREGHIERA
Grazie, Gesù, per le persone amate,
per chi mi capisce e mi sta accanto,
per chi condivide le mie ansie
e i miei pensieri
per chi mi consola e vive la mia gioia
e insieme con me lavora per la pace.
Grazie soprattutto perché ci sei.

LA STRENNA
«Insieme, è più facile.
Santità e camminare insieme
ed esperienza di comunione.
Questo è bello e al tempo stesso esigente».








MAGGIO

LA PREGHIERA
A Maria Ausiliatrice
Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio,
santa Madre di Dio:
non disprezzare le suppliche di noi
che siamo nella prova;
e liberaci da ogni pericolo,
o sempre Vergine gloriosa e benedetta.
Maria aiuto dei cristiani.
Prega per noi.

LA STRENNA
Maria disse: «Eccomi, sono la serva del Signore,
avvenga di me quello che hai detto».
Qui si tratta della nostra risposta alla volontà di Dio.
È un sì alla vita, un riconciliarsi con la quotidianità.
E mentre pronunciamo la parola di Maria,
cambia il nostro atteggiamento nei confronti
di quanto oggi abbiamo sperimentato.
Diciamo sì anche quando non comprendiamo. Lasciamo che avvenga in noi la volontà di Dio
e in questo sperimentiamo una pace interiore,
un accordo con la vita.


GIUGNO

LA BENEDIZIONE
Trova il tempo di riflettere, è la fonte della forza.
Trova il tempo di giocare, è il segreto della giovinezza.
Trova il tempo di leggere, è la base del sapere.
Trova il tempo d'essere gentile, è la strada della felicità.
Trova il tempo di sognare, è il sentiero che porta alle stelle.
Trova il tempo di amare, è la vera gioia di vivere.
Trova il tempo d'esser contento, è la musica dell'anima.

LA STRENNA
La creatività è l'inventiva dello Spirito.
La santità non è mai ripetitiva: da don Bosco
sono fioriti i 31 gruppi della Famiglia Salesiana
e altri in corso di riconoscimento, ed essi talvolta
hanno saputo esprimere sensibilità tra loro molto
diverse, anche se convergenti nella radice.
Imitare i santi non significa copiarli.





LUGLIO

LA PREGHIERA
O Signore,
voglio pregarti per i miei genitori e per me.
Dona loro salute e gioia perché possano trascorrere questi ultimi anni della loro vita
nella serenità circondati dal nostro affetto.
Ti prego; concedimi la forza di non lasciarmi prendere dalle preoccupazioni
e di trovare sempre il tempo per visitarli,
per stare loro vicino,
per aiutarli nelle loro necessità
e non lasciarli mai soli.
Amen.

LA STRENNA
La santità non è un “di più” facoltativo
e un traguardo solo per alcuni.
È la vita piena, secondo il progetto
e il dono di Dio.
È dunque un cammino di umanizzazione.
La vera vita spirituale è fioritura dell'umano.


AGOSTO

LA PREGHIERA
«Il Signore è lo Spirito.
Dove c'è lo Spirito del Signore c'è libertà.
Ora noi tutti rispecchiamo a viso scoperto
la gloria del Signore.
Egli ci trasforma sempre più nella sua immagine
e noi riflettiamo il suo splendore
in modo sempre più chiaro.
Poiché il Signore è lo Spirito». San Paolo

LA STRENNA
Essere famiglia salesiana non significa
assolutizzare il messaggio di don Bosco,
ma valorizzarlo inserendolo nel tutto della Chiesa.
Alcune cose non si possono chiedere a don Bosco,
perché Dio le ha donate alla Chiesa attraverso altri.
E allora le si chiederà ad altri santi non salesiani,
ad altre tradizioni spirituali della Chiesa.




SETTEMBRE

LA PREGHIERA
Maria, Madre di Dio e madre di ogni uomo,
veglia su ogni uomo, su ogni donna
che incontrerà il tuo volto in questa icona:
dona vigore alle fatiche di ogni giorno
e incoraggia ogni loro buon proposito.
Ascolta oggi ogni nostra segreta preghiera
raccogli nelle tue mani i nostri desideri
e i nostri sogni,
le nostre necessità e le nostre occupazioni,
le nostre suppliche e le nostre promesse.
E consegna tutto a Gesù, il Figlio di Dio
che stringi fra le tue braccia.
Prega per noi e per tutti, adesso e sempre.
Amen

LA STRENNA
È Gesù che vi legge nel cuore le decisioni
più vere che altri vorrebbero soffocare. È Gesù
che suscita in voi il desiderio di fare della vostra
vita qualcosa di grande, la volontà di seguire
un ideale, il rifiuto di lasciarvi inghiottire
dalla mediocrità, il coraggio di impegnarvi
con umiltà e perseveranza per migliorare voi stessi
e la società, rendendola più umana e fraterna.


OTTOBRE

LA PREGHIERA
O Signore, fa' di me
uno strumento della tua pace.
Dov'è odio, fa' che io porti l'amore.
Dov'è offesa, che io porti il perdono.
Dov'è discordia, che io porti l'unione.
Dov'è dubbio, che io porti la fede.
Dov'è errore, che io porti la verità.
Dov'è disperazione,
che io porti la speranza.
Dov'è tristezza,
che io porti la gioia.
Dove sono le tenebre,
che io porti la luce.

LA STRENNA
Don Bosco scrive ai suoi giovani: “Uno solo
è il mio desiderio, quello di vedervi felici nel tempo e nell'eternità”.
Queste parole condensano il cuore
del suo messaggio ai giovani di ogni epoca
e di tutto il mondo.
Essere felici, come meta sognata da ogni
giovane, oggi, domani, nel tempo.
Ma non solo. “Nell'eternità
è quel di più che solo
Gesù e la sua proposta di felicità,
la santità appunto, sanno offrire.


NOVEMBRE

LA PREGHIERA
Tuo è il regno, Signore.
Tu sei il mio rifugio,
il mio riparo in ogni pericolo,
la mia pace in ogni lotta,
il muro che mi protegge,
la fortezza che mi dà tranquillità,
la porta che mi rassicura.
Tuo è il regno.
Chi potrà minacciarmi?
Tuo è il regno, Signore.

LA STRENNA
Il frutto dello Spirito Santo: amore, gioia,
pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà,
mitezza, dominio di sé. La santità non è
litigio, contesa, invidia, divisione, fretta.
“La santità non ti rende meno umano,
perché è l'incontro della tua debolezza
con la forza della grazia”.


DICEMBRE

LA PREGHIERA
Ti preghiamo, o Signore, per la nostra famiglia.
Sii sempre presso di noi con la tua benedizione
e con il tuo amore.
Aiutaci, divino Salvatore, e dona la tua benedizione
alle nostre iniziative;
preservaci dalle malattie e dalle disgrazie;
da' a noi coraggio e forza nei giorni di prova;
pazienza, spirito di sopportazione e pace ogni giorno.
Allontana da noi lo spirito del mondo, il richiamo dei piaceri e la discordia. Fa' che abbiamo a servire solo Te e il tuo Regno.
Gesù, Maria, Giuseppe, illuminateci, soccorreteci e salvateci.
Amen

LA STRENNA
“Ci occorre uno spirito di santità che impregni
tanto la solitudine quanto il servizio, tanto
l'intimità quanto l'impegno evangelizzatore,
così che ogni istante sia espressione di amore
donato sotto lo sguardo del Signore.
In questo modo, tutti i momenti saranno
scalini nella nostra via di santificazione”.