I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

I NOSTRI SANTI

A CURA DI PIERLUIGI CAMERONI, postulatore generale - postulazione@sdb.org

Coloro che ricevessero grazie o favori per intercessione dei nostri beati, venerabili e servi di Dio, sono pregati di segnalarlo a postulazione@sdb.org

IL SANTO DEL MESE
Nel mese di settembre preghiamo per la canonizzazione della Serva di Dio Antonieta Böhm, Figlia di Maria Ausiliatrice
Nacque il 22 settembre 1907 nella città di Bottrop (Germania). Ad Essen conobbe le FMA, arrivate nel 1922 in Germania, e rimase affascinata dal loro stile di vita sereno e apostolico. Nel 1926 iniziò il postulato nella casa di Eschelbach e continuò il noviziato in Italia a Nizza Monferrato (Asti). Nel 1928 fece la prima professione e rimase poi ancora in Italia per lo studio della musica a Torino, e inoltre fu assistente delle universitarie a Pisa e delle novizie a Casanova.
Dopo la professione perpetua, emessa a Torino il 5 agosto 1934, iniziò la sua vita missionaria: prima in Argentina (1934-1965), poi in Perù (1965-1969) e in Messico (1969-2008). Fu insegnante di musica, infermiera, vicaria, direttrice, ispettrice. Dovunque si mostrò donna forte, disponibile all'ascolto e sempre fiduciosa nell'aiuto di Dio e di Maria Ausiliatrice. Consolidò le opere esistenti e ne aprì di nuove con lungimiranza di prospettive.
Trascorse gli ultimi 30 anni di vita (dal 1979) nella comunità “Villa Spem” di Coacalco in qualità di vicaria e di direttrice. Furono gli anni fecondi dell'apostolato come guida spirituale e dell'impegno di carattere sociale a favore dei poveri. Nel 1973 da madre Ersilia Crugnola aveva ricevuto come dono la statuetta della Madonna e da lei era stata invitata a mandare la benedizione materna. In un primo momento, suor Antonieta si schermisce e non vorrebbe accettare ma, quando la persona che viene benedetta guarisce completamente, scompare il suo timore. Madre Antonieta diceva: “Dalla prima benedizione fino adesso, la Madonna lavora giorno e notte e così la sua missione si estende attraverso la posta, il fax, l'e-mail e arriva in diversi luoghi del Messico e in tante altre parti del mondo”. Confidando nell'aiuto di Maria e con la sua benedizione si sono verificate grazie straordinarie. Nel 1985 diede inizio all'“Obra sabatina” che consisteva nella distribuzione di viveri ai più bisognosi e fino all'anno 2000 ne seguì personalmente tutta l'organizzazione. Poi accettò con serenità il venir meno delle forze e seppe lasciarsi curare, edificando le novizie e tutti quelli che frequentavano la casa. Si spense il 27 aprile 2008 a Coacalco (Messico).
Il testamento che ci lascia è l'ardente amore per Gesù, la fiducia illimitata in Maria Ausiliatrice, la bontà accogliente e la generosa e serena disponibilità alla missione per l'estensione del Regno di Dio nelle varie culture, nelle famiglie e nel cuore delle persone.

PREGHIERA

Padre, fonte di vita e di santità,
noi ti rendiamo grazie per la luminosa testimonianza
di suor Antonieta Böhm
che ha vissuto il carisma salesiano
con ardente impulso missionario
e con grande fiducia in Maria Ausiliatrice.
Mostra la tua benevolenza verso di noi
e concedici le grazie che ti domandiamo per sua intercessione...
Se è nella tua volontà,
glorifica la tua serva fedele,
perché la sua memoria risplenda nella Chiesa
come stimolo ad un cammino di fede gioioso
e ad una carità solidale verso tutti.
Amen.

RINGRAZIANO
Desidero ringraziare san Domenico Savio per la nascita di Vittoria avvenuta il 30 marzo 2017. Dopo aver richiesto l'abitino e aver pregato il Santo protettore delle gestanti e dei bambini, sono rimasta incinta. La gravidanza è stata travagliata ma alla fine tutto è andato bene. Spesso ho indossato l'abitino alle varie visite di controllo e l'ho portato con me al momento del parto.
Elisa Zago - Roma

Il mio nipotino Leonardo, nato prematuro il 23 maggio 2015, è stato messo sotto la protezione di san Domenico Savio. All'inizio abbiamo pregato, con l'abito di san Domenico Savio, perché non arrivava, poi per la gravidanza difficile e poi per la nascita prematura a sole 24 settimane di gestazione. Ora Leonardo sta bene e ringraziamo anche i salesiani che tengono viva la devozione per san Domenico Savio.
Paola Onnis - Perugia

CRONACA DELLA POSTULAZIONE
Domenica 7 maggio 2017 nella cattedrale di Cuautitlán, diocesi messicana dove nacque san Juan Diego, il veggente della Vergine di Guadalupe, ha avuto luogo la solenne apertura, presieduta dal vescovo diocesano monsignor Guillermo Ortiz Mondragón, dell'Inchiesta diocesana della causa di beatificazione e canonizzazione di Antonieta Böhm, Figlia di Maria Ausiliatrice (1907-2008), missionaria in Argentina, Perù e Messico, grande devota di Maria Ausiliatrice.