I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

LA BUONANOTTE

B.F.

Chi è il sordo?

Un uomo telefona al medico di famiglia.
«Dottore, sono io, Carlo».
«Ah, ciao! Che cosa mi racconti, Carlo?»
«Be', ti telefono perché sono preoccupato per Maria».
«Come mai?»
«Sta diventando sorda».
«Ma come sta diventando sorda?»
«Sì, davvero. Ho bisogno che tu venga a visitarla».
«Be', in genere la sordità non è una malattia improvvisa e neanche acuta; lunedì portala in ambulatorio e la visiterò».
«Ma tu credi che possiamo aspettare fino a lunedì?»
«Come hai fatto ad accorgerti che non ci sente bene?»
«Be'... la chiamo e non risponde».
«Potrebbe essere una cosa da niente, magari le si è formato un tappo nell'orecchio. Facciamo così: proviamo a scoprire il livello di sordità di Maria. Dove ti trovi adesso?»
«In camera da letto».
«E lei dov'è?»
«In cucina».
«D'accordo. Chiamala da dove ti trovi».
«Mariaaaaa...! No, non mi sente».
«Va bene. Ora avvicinati alla porta della camera da letto e grida il suo nome dal corridoio».
«Mariaaaaa...! No, niente da fare».
«Aspetta, non ti disperare. avvicinati a lei camminando lungo il corridoio e intanto continua a chiamarla, così vediamo quando ti sente».
«Mariaaaaa...! Mariaaaaa...! Mariaaaaaaa...! Sono davanti alla porta della cucina e la vedo. È di spalle e sta lavando i piatti, ma non mi sente. Mariaaaaaaaa...! »
«Avvicinati ancora di più».
L'uomo entra in cucina, si avvicina a Maria, le mette una mano sulla spalla e le grida all'orecchio: «Mariaaaaaaaaaaaa...!».
La moglie si gira furibonda e lo apostrofa: «Che cosa vuoi? Che cosa vuoi, che cosa vuoi, che cosa vuoiiiiii...?! Mi avrai chiamato dieci volte e dieci volte ti ho risposto “che cosa vuoi?”. Stai diventando sempre più sordo, perché non vai dal medico una buona volta...».

Sei TU che non funzioni!