I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

IL CRUCIVERBA

ROBERTO DESIDERATI

SCOPRENDO DON BOSCO

ORIZZONTALI 1. È affidata ai metronotte - 15. Vano, inutile - 16. Municipi... non rari - 17. In Libia e in Tibet - 18. Associano lavoratori cristiani (sigla) - 19. Un tempo si chiamavano Usl - 21. Tribunale per ricorsi - 22. La Marleen di una famosa canzone - 24. XXX - 28. Lo intima la sentinella - 30. Lo spiazzo della fattoria - 31. Agio senza pari - 32. Questa in breve - 34. Il simbolo dell'oro - 35. Salerno - 37. XXX - 41. Portare in alto - 44. L'astronauta Guidoni (iniz.) - 45. Un'utilitaria della Ford - 46. L'ultima ingiuria a Gesù sulla croce - 48. Fratello di Zeus e dio degli Inferi - 49. Non ancora pubblicata - 52. L'Edith morta ad Auschwitz e proclamata santa come Teresa Benedetta della Croce - 53. Fu istituito, tra gli altri organi collegiali, dai decreti delegati sulla scuola del ྆.


VERTICALI 1. Strada - 2. Fu una fulgida civiltà precolombiana - 3. Cosa assai leggera, che resta in superficie - 4. Proibita, impedita - 5. Articolo per ragazze - 6. Mie e tue - 7. Avanti Cristo - 8. Redige atti legali - 9. Il califfo che fece incendiare la Biblioteca d'Alessandria - 10. Viaggia per diporto - 11. Trento - 12. Una sigla sindacale - 13. La Pizzi di Grazie dei fiori - 14. Tendenza a ripetere determinati gesti - 19. Il centro di Sparta - 20. In fondo al vicolo! - 23. Intelligenza Artificiale - 25. Le vocali in festa - 26. Il mese in cui si festeggia il 1° - 27. Era una compagnia aerea italiana - 29. Il nome di Newton - 33. La rivoluzionaria brasiliana che sposò Garibaldi - 36. L'indimenticato Fabrizi attore - 37. Xiaoping politico cinese - 38. Appartiene al Gruppo Volkswagen dal '64 - 39. Il marchio di una diffusa finta pelle - 40. Agnese a Madrid - 42. Una dottrina buddista - 43. Ruscelletti - 47. La scientifica dei Carabinieri - 50. Articolo spagnolo - 51. Turbo Diesel - 52. I confini del Senegal.


SOLUZIONE DEL NUMERO PRECEDENTE

UN ESPLORATORE TRA I SALESIANI

Scoprì un fiordo (in Sud America) che porta il suo nome, raccontò le sue attività esplorative con la fotografia e con riprese cinematografiche, mezzi che all'epoca erano ancora moderni, vide luoghi mai visti ed entrò in contatto con popolazioni che nessun occidentale aveva mai incontrato. Ma prima di sentire il fascino del viaggio e dell'avventura che lo spingeva lontano, XXX aveva ricevuto un ben altro richiamo. Nato a Pollone (Biella) nel 1883, giovanissimo entrò nel seminario e nel 1909 venne ordinato sacerdote salesiano. Portò, quindi, la parola del Signore lì dove era necessario apprendere altri idiomi e poi oltre ancora, lì dove nessuno era stato, in territori desolati, impervi e inospitali, dominati da un clima severo. Aveva scelto di diventare missionario e fu inviato nelle zone meridionali del Cile e dell'Argentina dove i salesiani già erano presenti dal 1875 per aiutare le popolazioni locali che sopravvivevano a malattie e alle violenze dei grossi allevatori di bovini che ne sfruttavano la manodopera. Quindi, Terra del Fuoco e Patagonia divennero la sua casa e partendo da Punta Arenas, sullo Stretto di Magellano, usata come base logistica, si spinse nei gelidi pianori dell'entroterra e sulle vette più alte, come quando “conquistò” il Monte San Lorenzo e il Cerro Paine al limitare meridionale delle Ande. Guardava con gli occhi della mente e immortalava con la macchina da presa o cinematografica quelle emozioni uniche in migliaia di scatti e riprese che ora sono raccolti nel Museo Nazionale della Montagna di Torino, riportava minerali e fossili da studiare e disegnava accurate carte geografiche. Lo spirito d'avventura e il desiderio di divulgarne i viaggi erano doti di famiglia, infatti suo fratello era quel Giovanni che fondò lo storico Istituto Geografico De Agostini di Novara.