I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

IL LORO RICORDO È BENEDIZIONE

SUOR STELLA AN MOUNG SOON

Madre Apollinaris Shimura Yuriko

Superiora Generale delle Suore della Carità di Gesù

morta a Juazeiro do Norte in Brasile, il 30 maggio 2015, a 67 anni

La sua morte è arrivata improvvisamente. Il giorno 20 maggio suor Apollinaris partì per il Brasile per accompagnare le suore nella consultazione della nomina della nuova Ispettrice del Brasile. Con il solito brillante sorriso chiese alle consorelle di casa generalizia di pregare per la buona riuscita dell'incontro, ma purtroppo il suo impegno è finito prematuramente. Dal 25 maggio si trovava in visita nella comunità di Juazeiro do Norte in Brasile. Nella sera del 26 maggio la comunità aveva organizzato un incontro della Madre con i giovani. Dopo la cena, una consorella, preoccupata per la sua assenza, si reca nella sua camera e la trova svenuta accasciata per terra, priva di conoscenza. Portata immediatamente in ospedale, è stata subito posta in cura intensiva. Ma dopo 4 giorni, il giorno 30 di maggio, nonostante le preghiere ininterrotte di consorelle, famigliari, membri della Famiglia Salesiana e tante altre persone, ha consegnato definitivamente la sua vita nelle mani del Padre Celeste. Aveva 67 anni.
Suor Apollinaris Shimura Yuriko, era nata a Kofu il 19 febbraio 1948 nella prefettura di Yamanashi in Giappone, primogenita di 6 figli. Nel marzo del 1960, all'età di soli 12 anni entrò nella comunità di pre-aspirantato di Tokyo delle Suore della Carità di Gesù (allora si chiamavano “di Miyazaki”). Emise la prima professione il giorno 8 dicembre 1969 e quella perpetua il giorno 8 dicembre 1975.
Dopo la professione cominciò a lavorare come assistente nell'orfanotrofio salesiano di Tokyo per un anno. Laureatasi all'università nel 1974, si trasferì nella comunità di pre-aspirantato come formatrice. In quel periodo la Congregazione progettò di aprire una casa a Roma con l'aiuto dei salesiani. Il giorno 23 aprile 1977, fra le tre suore partenti per Roma c'era anche suor Apollinaris. Arrivata a Roma, per ambientarsi e per imparare la lingua, soggiornò presso la casa delle Figlie di Maria Ausiliatrice di Via Marghera. Dal settembre dello stesso anno iniziò il suo apostolato nella scuola Sacro Cuore a Garbatella. Fu incaricata di occuparsi della segreteria della scuola, fu nominata vicaria della Superiora e dal 1985 divenne Superiora. Si dedicò anche ai figli dei giapponesi residenti a Roma come insegnante della lingua giapponese.
Nel 1989, dopo la chiusura della scuola, la comunità si trasferì in una casa a Monteverde Nuovo ristrutturata per funzionare come casa di procura e per accogliere le suore studentesse. Suor Apollinaris, con il suo carattere aperto e generoso, ottimistico e intraprendente, cercò sempre di mantenere dei buoni rapporti con la gente partecipando attivamente a diversi incontri e dedicandosi con entusiasmo al servizio per la parrocchia. Questo suo stile di vita, basato su una profonda fede, influenzò positivamente la formazione delle suore giovani. Dal febbraio del 1990, oltre al lavoro della comunità venne incaricata della segreteria nell'ufficio della conferenza episcopale giapponese a Roma e nello stesso tempo lavorò per completare le pratiche perché la Congregazione potesse diventare un Istituto di diritto pontificio.
Nel 1998, l'undicesimo Capitolo Generale la scelse come vicaria della Superiora generale. Suor Apollinaris con spirito innovativo lavorò in prima linea per il rinnovamento spirituale e strutturale della Congregazione. Nell'ottobre 2004, venne eletta Superiora Generale. Ma dove lo Spirito soffia non manca anche la croce. Soprattutto in questi anni, la Congregazione attraversava un grande travaglio per ritrovare l'unità della Congregazione. Suor Apollinaris, con amore e grande fede, accogliendo le sofferenze ed i dolori noti soltanto a Dio, continuò il suo servizio pensando sempre e solo al bene della Congregazione. Nel 2010 venne confermata Superiora Generale per il secondo mandato: essa accettò con serenità per dedicarsi ancora all'amata Congregazione.
Dopo tanti sforzi di tutta la Congregazione, con gli aiuti e i sostegni di tante persone di ogni livello, in questi ultimi anni la Congregazione cominciò a ritrovare serenità. Dal 2 al 6 maggio di questo anno, a Beppu in Giappone, venne organizzato un Forum in preparazione al Capitolo Generale, previsto per l'anno 2016. Questo Forum divenne un luogo di dialogo e di comunione per le suore giunte da diversi paesi di missione, con grande gioia e soddisfazione di suor Apollinaris. Durante il soggiorno in Giappone ebbe pure l'occasione di ritrovarsi con i propri famigliari, ma questo purtroppo divenne il suo ultimo saluto per loro.
Al termine del funerale, tutte le suore presenti si sono raccolte intorno alla bara e hanno cantato “Madre Dolcissima” in italiano, come sono solite fare a ogni riunione comunitaria.