I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

CONOSCERE LA FAMIGLIA SALESIANA

DIRECTORIO GENERAL

Le straordinarie magnifiche Damas

L'Associazione negli anni ha superato i confini del Venezuela ed è ora presente in 23 Paesi. Ci sono centri in Spagna, nelle Filippine, negli Stati Uniti, nei paesi dell'America Centrale e nei Caraibi. Attualmente l'ADS è costituita da 4426 Dame volontarie in 117 centri. Portiamo avanti programmi per la salute e la formazione, con il sostegno di iniziative private di responsabilità sociale. Riusciamo così a promuovere la dignità umana e a lottare contro la povertà. L'ADS è stata ufficialmente riconosciuta dall'Arcidiocesi di Caracas nel 1988 e nel gennaio 1989 il Rettor Maggiore e il suo Consiglio l'hanno ammessa tra i gruppi della Famiglia Salesiana.

Questo mese, in cui ricordiamo il primo anniversario della partenza per il regno di Dio del fondatore dell'Associazione Dame Salesiane, don Miguel González, avvenuta nella città di Caracas, scriviamo questo articolo per diffondere e far conoscere la sua grande opera, che si estende in tutto il mondo da oltre 47 anni. Come diceva lo stesso fondatore, "Il calore umano e quello divino sono i nostri migliori punti di forza".
Don Miguel nacque a Urdiales del Páramo, nella provincia di León, in Spagna, nel 1927. Conobbe i Salesiani tramite suo fratello sacerdote, don Rosendo, il quale, svolgendo la sua opera missionaria in Venezuela, avviò l'Istituto delle Volontarie di don Bosco a Caracas. Don Miguel fu ordinato sacerdote a El Salvador nel 1954 e ben presto fu inviato a Cuba, ma fu espulso dal Paese e nel 1961 arrivò a Caracas.
In occasione della celebrazione del 75° anniversario dell'arrivo dei Salesiani in Venezuela, fu incoraggiato il progetto di costruzione del Tempio Nazionale di san Giovanni Bosco, al quale don Miguel offrì la sua efficiente collaborazione. Insieme al Tempio fu realizzata l'opera del Complesso Sociale Don Bosco, inizialmente con finalità legate a programmi di formazione per i giovani e all'assistenza sanitaria. Il Complesso è oggi un grande Centro per la Salute.
Il 6 gennaio 1989, in occasione del suo ventesimo anniversario, l'Associazione ricevette da parte del Rettor Maggiore don Egidio Viganò il riconoscimento ufficiale di appartenenza alla Congregazione Salesiana come nuovo ramo della Famiglia, il sedicesimo. In questo documento l'ADS è definita "un'Associazione laicale femminile di donne, sposate, nubili o vedove, che non intendono solo continuare a seguire la tradizione delle grandi benefattrici di don Bosco, ma vogliono anche promuovere con convinzione la figura della credente laica, inserita in modo cristiano nel mondo...". Le Dame Salesiane sono nate come "Movimento Apostolico Sociale di promozione umana e di evangelizzazione, con la finalità di incanalare in chiave cristiana e apostolica il volontariato sociale e con un'attenzione particolare per i poveri sofferenti e i giovani dei ceti popolari".
Una vocazione speciale
Chi sono le Dame Salesiane? Siamo figlie di una storia precisa che ci conferisce il sigillo di una vocazione speciale: un carisma, una missione, un metodo, una spiritualità e un'organizzazione che ci uniscono e ci identificano come Associazione Dame Salesiane (ADS), un Gruppo definito e originale della Famiglia Salesiana, con autonomia d'azione, e fedeli seguaci del nostro Fondatore e del suo carisma.
Attualmente l'ADS è costituita da 4426 Dame volontarie in 117 centri. Siamo presenti in tre continenti, con 30 centri in Venezuela. Portiamo avanti programmi per la salute e la formazione, con il sostegno di iniziative private di responsabilità sociale. Riusciamo così a promuovere la dignità umana e a lottare contro la povertà.
L'Associazione Dame Salesiane è nata con obiettivi specifici, con la missione di realizzare ideali concreti, ben definiti: promuovere con decisione la figura della donna dei nostri giorni, aiutarla a uscire dai suoi ambiti ristretti per inserirsi senza timore nel mondo moderno e nella Chiesa, con la progettualità, la capacità di dirigere e le mansioni esecutive; incanalare in chiave cristiana e apostolica il "volontariato sociale", a differenza dell'opera altruistica o filantropica; promuovere la medicina preventiva; formare i giovani, in particolare le ragazze, al lavoro e alla vita in famiglia; compiere opera di evangelizzazione a favore dei poveri e dei giovani, secondo il Sistema Preventivo di don Bosco, tramite opere e programmi inerenti la salute e la formazione; lavorare in modo costruttivo tra i bambini e i giovani, con scuole d'infanzia e attività per l'età prescolare, le scuole primarie e secondarie, progetti per le vacanze, animazione.
Seminiamo la speranza
Nel contesto delle carenze che il nostro mondo e il nostro Paese vivono, seminiamo la Speranza, impegnandoci a favore delle persone che hanno più bisogno di noi con azioni concrete. Offriamo formazione e assistenza sanitaria di qualità alle persone più svantaggiate, seguendo programmi finalizzati a prestare assistenza diretta alle persone con meno risorse, nonché formazione al lavoro e un'attenzione completa ai bambini, ai giovani e alle donne.
Con riferimento a questa missione delle ADS, ricordiamo le parole pronunciate da Giovanni Paolo II: "Non dimentico il movimento dinamico delle Dame Salesiane, che si impegnano per offrire ai ceti più modesti tutte le forme di assistenza".
Si osservi che l'opera delle ADS si svolge principalmente in sedi proprie dell'Associazione, che ha una struttura organizzativa composta da un Comitato internazionale e un Comitato Nazionale in ogni Paese. Ogni centro dispone a propria volta di un consiglio locale, costituito da 12 membri e un Direttore Spirituale".
È molto importante tenere presente la formazione delle DS, in costante crescita spirituale. Don Viganò ci disse: «Prestate particolare attenzione alla spiritualità, che è il segreto di ogni risultato». E ci occupiamo formalmente di questo aspetto in ogni Centro tramite corsi di formazione e ritiri.
Tutto è opera di Dio. E questa consapevolezza ci porta ad accogliere in modo più responsabile il dono della nostra meravigliosa vocazione: "Essere Dame Salesiane". Tramite le ADS vogliamo collaborare attivamente all'Edificazione del Regno di Dio, con il carisma salesiano e la nostra opzione ecclesiale di laiche impegnate.