I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

FOCUS

KISIMBA

Kisiba ha 8 anni quando la mamma si ammala e la famiglia l’accusa di essere la causa della sofferenza della madre, che muore l’anno successivo. Già durante la malattia, la piccola era stata oggetto di torture e minacce. Gli stregoni le facevano bere acqua e olio perché vomitasse tutto il male che, dicevano, aveva dentro di sé trasformandola in strega. Due giorni dopo la morte della mamma, la famiglia la caccia di casa. Dove andare? Non conosce suo padre perché la mamma, risposata, non gliene ha mai parlato. Si dirige verso il mercato della città, dove una banda di ragazzi la picchia e deruba. Non può più sopportare questa vita, così decide di tornare a casa dal fratello. Lui la rifiuta. Non solo, mentre dorme in un angolo, le versa addosso del liquido infiammabile e le dà fuoco. Kisimba riporta ustioni al viso, al petto e all’addome. Le sue urla svegliano i vicini che l’accompagnano in ospedale. Vi rimane per sei mesi. Nessun familiare le fa visita. Passata la degenza, viene accolta in una casa/famiglia, lì non ci sono torture né minacce. Riesce a prendere il diploma di taglio e cucito e a fidanzarsi. Ora può sperare in un futuro decente.