I numeri del Bollettino Salesiano dal 1877

IN ITALIA & NEL MONDO

a cura del direttore

 

DILI, TIMOR EST

EMERGENZA PERENNE

Timor Est è perennemente in emergenza e la giovanissima democrazia deve ancora conoscere una vera pace. Nel piccolo e martoriato Paese si continua a fuggire e a morire. L’Alto Commissariato delle NU ha eretto alcuni mesi fa cento tende presso l’opera salesiana di Dili, perché i rifugiati, soprattutto ragazzi/e potessero avere assistenza scolastica e morale. In effetti la scuola ha superato in breve il numero di mille allievi, obbligando gli organizzatori a suddividere le classi in turni per tutta la giornata. Il campo è stato tra l’altro visitato dalla moglie del Presidente, signora Gusmao, che ha ringraziato ufficialmente i salesiani per la preziosa opera da loro svolta a favore dei più svantaggiati.

 

S. MARIA DELLA SPERANZA, ROMA

LA CAPPELLA DEL SILENZIO

L’oratorio della parrocchia salesiana di S. Maria della Speranza, a Roma, ha realizzato la “Cappella del Silenzio”: un luogo pensato per la preghiera, dove nulla possa distrarre la concentrazione. In una società caotica, dove il rumore regna sovrano con il chiasso, la musica, le grida, la concitazione, occorre ogni tanto “staccare la spina”, immergersi nel silenzio, un silenzio  che parla e che attinge al Mistero della Parola e dell’Eucarestia. La luce naturale filtrata da una vetrata blu aiuta l’immersione nell’infinito silenzio del cielo e del mare. È una cappella che potremmo definire didattica: insegna a pregare. Grazie agli architetti Massimo Ceccaccio e Marina Corallo.

GENOVA, ITALIA

CALENDARIO MULTICULTURALE

Le exallieve/i della Federazione Ligure hanno progettato – coinvolgendo più di 300 ragazzi dai 9 ai 15 anni – un calendario 2007 come un grande strumento di pace e solidarietà. Ogni mese i possessori dell’originale calendario sono chiamati a cooperare a un progetto di solidarietà concreta a favore di un’opera particolare, esempio:

- Tessere un sogno – Sampram – Thailandia;

- Tra le colline la speranza – Kigali – Ruanda;

- Adesso più che mai – Tblisi – Georgia;

- Un ponte verso la vita – Santa Cruz – Bolivia, ecc.

I 13 disegni vincitori illustrano copertina e mesi del calendario 2007, pensato per “fare del bene”, non solo per segnare il tempo.

 

TORINO, ITALIA

MASTER IN “SCIENZA DELLA FAMIGLIA”

La scuola Superiore di Formazione e il Cospes dell’Opera Salesiana Rebaudengo hanno progettato e organizzato un master particolarissimo in “Scienze della Famiglia”, con l’intento di rivitalizzare l’istituzione fondante della società, oggi in crisi ovunque. Formare operatori in grado di supportare padri e madri, mariti, mogli e figli nel non facile ménage familiare è un dovere non più procrastinabile. Consapevoli di ciò, ecco attivata questa iniziativa di alto profilo per offrire motivi di fiducia e speranza a chi è in difficoltà all’interno della famiglia.

 

CASTELNUOVO DON BOSCO, ITALIA

VIVERE DA MAGI

L’idea è nata a Colonia, appena appresa la morte cruenta di Fr. Roger: tornare a Taizé in bicicletta dopo 10 anni, genitori e figli, seguendo un itinerario consacrato dai santi. Da Castelnuovo Don Bosco e dintorni che ha visto le gesta di giganti della santità come Giuseppe Allamano, Giuseppe Cafasso, Domenico Savio, Don Bosco, Mamma Margherita; a Taizé il cui fondatore è diventato un martire dell’Ecumenismo; ad Ars di Giovanni M. Vianney, santo della riconciliazione; a La Salette dove Maria ha lasciato un messaggio per l’umanità a due pastorelli. “Là dove passano i santi… Dio passa con loro e niente è più come prima!”: questo il tema del viaggio in bici.

 

CATANIA, ITALIA

La Strenna del Rettor Maggiore ha innescato le più varie iniziative un po’ dovunque. I salesiani di Catania Barriera hanno realizzato con l’ufficio Diocesano di PG e il Centro Sociale IV, l’ambizioso progetto di incontri periodici aperti per favorire la riflessione, il confronto, l’approfondimento sui temi più scottanti che riguardano la famiglia, come “l’educazione all’amore”, l’“accoglienza”, “le risorse morali nella vita di coppia”, “la vita di famiglia verso nuove pensabilità”, ecc. L’anno 2007 sfida la Famiglia Salesiana a confrontarsi con il tema della vita.

 

CERCO UN ATEO PER PARLARE DI DIO

Originale il volume di Cagnotti – De Vanna, due giornalisti, il primo ateo il secondo prete, salesiano e già direttore del BS. Si scrivono come si fa oggi, via e-mail. Dopo i convenevoli di rito, le idee profonde: i due discutono nientemeno che su Dio. 130 pagine che appassionano chi è in ricerca, e lo siamo sempre un po’ tutti.  Da leggere, ma anche da gustare e soprattutto da… discutere tra sé e sé o con gli amici, perché è facile parteggiare per l’uno o per l’altro. Ciascuno può sorprendersi a dire: “Ha ragione!”, riferendosi a Marco. E la volta dopo: “Ha ragione!”, riferendosi a Umberto. Non temete, non sono discussioni sui massimi sistemi… una e-mail non lo permetterebbe, sono argomenti vissuti, riflessioni sincere che vengono da dentro, è ricerca, ricerca e ricerca per dare un senso, per sfuggire all’assurdo. È proprio da leggere!